IL CRITICO DI MARTE | Edison, l’uomo che illuminò il mondo 17/12/19

IL CRITICO DI MARTE | Edison, l’uomo che illuminò il mondo 17/12/19

EDISON, L’UOMO CHE ILLUMINÒ IL MONDO

Regia | Alfonso Gomez- Rejon

Con | Benedict Cumberbatch, Michael Shannon (II), Nicholas Hoult, Katherine Waterston, Tom Holland
Doppiatori | Niseem Onorato, Pino Insegno, Gianfranco Miranda, Valentina Mari, Federico Viola, Gabriele Tacchi
Genere | Biografico, drammatico, storico
Uscita | 18 luglio 2019
USA
Durata | 105 minuti
Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
In Italia al Box Office ha incassato, nelle prime 8 settimane, 1 milione di euro.

Fine ‘800. Il predominio del carbone e della macchina a vapore è ormai minato da una nuova forma di energia: l’elettricità. Si pone, però, il problema di come tale forza rivoluzionaria possa essere distribuita capillarmente su lunghe distanze. In questo modo si potrà dare il via all’innovativa sperimentazione dell’illuminazione pubblica di interi quartieri urbani ancora illuminati con lampade a gas. La crescente e costante domanda della nuova forma energetica obbliga le più abili menti di inventori, imprenditori e ingegneri a escogitare soluzioni tecnologiche, innovative e realizzabili per permettere, non solo, lo sviluppo di un maggior numero di centrali elettriche, ma anche il perfezionamento di un piano energetico globale da avviare in breve tempo.
Per questi motivi, inizia una esaltata competizione, che prenderà il nome di “Guerra delle correnti”, fatta di colpi di genio, arroganza, spregiudicatezza e follia per raggiungere quel primato che, dopo la scoperta del fuoco, avrebbe non solo rivoluzionato le abitudini di vita, ma il mondo intero: l’illuminazione del pianeta.  Principali duellanti di questa corsa frenetica verso la gloria, non sono tanto gli uomini in sé, ma le due diverse idee di utilizzo ed estensione su larga scala dell’elettricità. Una delle ipotesi più accreditate è quella incarnata dal genio di Thomas Edison (celebre inventore della lampadina) con la sua General Electric, azienda specializzata nella produzione di elettricità, desideroso di dar vita a un sistema, in realtà, poco adatto a colmare grandi distanze. La concorrenza più accreditata è rappresentata da George Westinghouse, facoltoso imprenditore, fondatore della Westinghouse Electric, promotore di un sistema vincente che attinge alle scoperte e alle idee di Nikola Tesla.
Il film fa riflettere lo spettatore e fa emergere un quesito a cui, difficilmente, si riuscirà a rispondere: quanto siamo disposti a spingerci per difendere un’idea, una visione a cui si crede ciecamente contro tutto e tutti, senza patteggiamento di sorta? Forse è questo il prezzo che ogni genio deve pagare. E’ la condizione vitale che deve affrontare ogni folle visionario allergico alle regole, resistente alla mediazione, incompreso da tutti e ossessionato dalla paura di fallire, colpevole solo di aver visto la possibilità di rendere il sogno realtà.
Il pensiero di Ezra Pound ci conferma che “Se un uomo non intende correre qualche rischio per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla o non vale niente lui”.

Recensione di Marco Valletta, “Il Critico di Marte”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ciao! Domande?
Clicca sull'icona qui sotto e scrivi a Oltheatre usando WhatsApp.
Prenota il tuo posto a Teatro o al Cinema!
Powered by

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi